Archivi tag: aikido

Il saluto nelle arti marziali

Nelle arti marziali orientali un’attenzione fondamentale viene data al saluto. Il praticante di Kung Fu, Karate, Judo, Aikido, Ju-jitsu o di qualunque arte marziale, usa il saluto per iniziare e finire la pratica nel migliore dei modi.

Significato del saluto nelle arti marziali

Anche se apparentemente il saluto è diverso in tutte le arti marziali, l’idea di base rimane sempre la stessa. Nel momento in cui il praticante fa il saluto dovrebbe concentrare tutti i suoi pensieri nella pratica fino a che non finisce la lezione.

Un altro aspetto fondamentale del saluto è il rispetto. Più che un semplice gesto meccanico, il saluto dovrebbe diventare un modo per mostrare il proprio rispetto verso i compagni, verso il maestro, verso il luogo di allenamento e verso l’arte praticata, rispettando in questo modo anche chi nel passato ha contribuito allo sviluppo della stessa.

Il saluto nel Kung Fu/Wushu e nel Tai Chi Quan

“Bao Quan Li ( 包拳礼 )

Il saluto nelle arti marziali cinesi viene chiamato Bao Quan Li ( 包拳礼 ) o cerimonia del pugno avvolto. Viene fatto avvolgendo con il palmo della mano sinistra il pugno della mano destra ed allo stesso tempo si piega leggermente il busto in avanti facendo un piccolo inchino.

Questo tipo di saluto viene usato in cina non solo nelle arti marziali ma anche durante la vita quotidiana. L’unica differenza è dovuta al fatto che il saluto marziale ha il palmo sinistro con le dita distese mentre in quello più informale la mano sinistra avvolge completamente e con dolcezza il pugno destro.

Significati del Bao Quan Li

Il significato principale del saluto cinese è la dualità (yin/yang) racchiusa nel suo gesto. 

TAIJISFERA

Il pugno destro chiuso rappresenta la capacità di combattere, rappresenta la guerra e le doti del marzialista di saperla mettere in atto; mentre il palmo sinistro aperto, la capacità di mantenere la pace, il potere di controllare il combattimento.

Il pugno destro è sinonimo di forza e potenza mentre il palmo sinistro indica la virtù e la voglia di non far mutare la forza in violenza.

Il gesto del Bao Quan Li viene solitamente accompagnato da alcune parole specifiche dette dal maestro e dagli allievi sia ad inizio che a fine lezione.

Inizio lezione

同学們好 Tong Xue men Hao (Studenti benvenuti)

老師好 Lao Shi Hao (Maestro benvenuto)

Fine lezione

同学們 再見 Tong Xue men Zai Jian (Studenti arrivederci)

老師 再見 Lao Shi Zai Jian (Maestro arrivederci)

Il saluto del Kung Fu con le armi

Nel Kung Fu/Wushu un’attenzione particolare è data all’uso delle armi. Tra tutte le armi usate, circa una quindicina, 5 vengono ritenute quelle fondamentali. Esse sono il bastone (gun), la spada dritta (jian), la sciabola (dao), la lancia (qiang) e le mani (quan). Ogni singola arma ha un saluto particolare che la contraddistingue.

Il saluto col bastone (gun) viene fatto impugnandolo nella mano destra ed è tenuto verticalmente e leggermente staccato da terra; la mano sinistra viene poggiata sulla destra con il palmo aperto.

Il saluto con la lancia (qiang) viene fatto impugnandola dalla base con la mano destra e poggiando la mano sinistra col palmo aperto.

saluto gun
saluto qiang

Il saluto con la spada (jian) e con la sciabola (dao) vengono fatti impugnandole con la mano sinistra e mantenendole rivolte verso l’esterno; la mano destra viene poggiata col palmo aperto. Da notare che con queste due armi, così come per il ventaglio (shan), il palmo aperto è quello della mano destra.

saluto jian
saluto dao
saluto shan

Il saluto, in definitiva, non deve mai essere fatto con leggerezza ma, ogni singola volta, si dovrebbe racchiudere nel gesto rispetto, educazione e tutti i valori propri delle arti marziali orientali. Se fatto con la giusta intenzione ed il giusto animo, permette di creare e mantenere l’armonia tra i praticanti e verso se stessi.